Riproduzione in cattività

La  riproduzione in cattività è un processo complesso, che risulta ancor più difficile se si intendono ottenere soggetti idonei al rilascio in natura.

La combinazione tra un attenta costruzione dei recinti e voliere, lo studio e messa in pratica di metodi innovativi per il mantenimento dei riproduttori e l'allevamento dei giovani, anche grazie alla combinazione con specifiche diete bilanciate appositamente studiate, hanno permesso di ottenere una serie di successi di cui il Centro va particolarmente fiero.

In particolare si è ottenuta la prima riproduzione a livello mondiale in ambiente controllato di tre rarissime specie di rapaci notturni: Gufo di palude africano (Asio capensis), Gufo maculato delle foreste (Strix seloputo) e Gufo pescatore di Pel (Bubo peli).       

 

Nel corso degli anni al Centro Monticello sono state riprodotte 30 specie di rapaci notturni originari da quattro continenti. A tutt’oggi ci risulta che nessun centro o zoo al mondo abbia ottenuto il successo riproduttivo di un tale numero di strigiformi.

A questo va ad aggiungersi la prima riproduzione registrata in Italia di 9 specie di anseriformi nordici: Pesciaiola (Mergus albellus); Quattrocchi d'Islanda (Bucephala islandica) ; Edredone (Somateria mollissima); Smergo minore (Mergus serrator); Re degli edredoni (Somateria spectabilis); Edredone dagli occhiali (Somateria fischeri); Moretta arlecchino (Histrionicus histrionicus); Moretta codona (Clangula hyemalis); Oca colombaccio (Branta bernicla)