L’arrivo delle taccole

L’arrivo delle taccole

La taccola (Corvus monedula) è un corvide dalle modeste dimensione, che vive  e si riproduce prevalentemente in colonie nidificando spesso in buchi di pareti, in cavità di campanili, castelli, rovine e grossi alberi sia in ambienti  urbani sia in zone rurali.

Questa interessantissima specie non era mai stata avvistata presso il centro e le sue immediate vicinanze. Nel luglio 2011 il centro ha ricevuto sette soggetti , da un centro di recupero austriaco, che non potevano più essere rilasciati, avendo subito lesioni permanenti. Questi esemplari, ospitati in un’ampia voliera, hanno dopo poco tempo formato 2 coppie una delle quali ha  deposto 4 uova.  Verso la fine della primavera 2012, con nostro grande piacere e sorpresa, si sono sempre più intensificate le visite di individui selvatici che hanno via via, interagito con gli uccelli in voliera.  In particolare i contatti vocali sono risultati molto evidenti. Nel momento in cui scriviamo (ottobre 2012) cinque soggetti si sono stabilmente insediati nel parco del centro.  Essi hanno scelto come principale dimora un platano secolare ricco di parti marcescenti e di cavità. Comunque le soste sul tetto della voliera dei loro  conspecifici, distante circa 300 metri dall’albero, sono sempre frequenti.   Ci auguriamo che questa piccola colonia possa restare al centro ed aumentare via via con delle nascite in natura e magari con qualche giovane nato in voliera.